Recensione La Stella Nera di New York Libba Bray

Eccomi qui con una nuova recensione, questa volta di un libro meraviglioso che mi ha davvero conquistata! Mi scuso in anticipo per le tantissime citazioni che disseminerò durante tutto il post, non ho potuto fare a meno di inserirle!
Ultima cosa prima di passare alla recensione: ho visitato il sito del libro (cliccami), e ho visto che l'autrice ha inserito delle bellissime schede dei personaggi, con tanto di foto!Le trovate tutte qui!


Titolo: La Stella Nera di New York
Autore: Libba Bray
Editore: Fazi
Collana: Lain
Data di uscita: 12 ottobre 2012
Trama:
Evie O’Neill, dopo aver suscitato l’ennesimo scandalo nella noiosa cittadina di provincia in cui è nata, viene spedita dai genitori a vivere nell’effervescente New York City – e la ragazza ne è entusiasta. New York è la città dei locali, del contrabbando, dello shopping e del cinema, e non passa molto che Evie stringe amicizia con irriverenti Ziegfeld girls e scapestrati ragazzi di strada. Evie però non fa conoscenza solo con le luci sfolgoranti dell’età del jazz, ma anche con gli oscuri anfratti del Museo americano del Folclore, della Superstizione e dell’Occulto, che suo zio Will Fitzgerald – presso cui abita – dirige con l’aiuto di Jericho, uno strano ragazzo sempre immerso nella lettura.
E quando una serie di omicidi a sfondo esoterico e riconducibili a uno spirito che torna dal passato vengono a galla, Evie e suo zio sono chiamati a collaborare alle indagini, e sono proiettati al centro del sistema mediatico. I due si lanciano nelle ricerche, ed è allora che quel misterioso potere divinatorio che la ragazza sa di avere si rivelerà utile a catturare il killer, prima che sia troppo tardi.



CITAZIONI PREFERITE

«Sapeva che cosa volesse dire aspettare qualcuno che non sarebbe mai tornato a casa. Sapeva che il dolore, come una cicatrice, si attenuava, ma non se ne andava mai veramente.»

«La gente è portata a pensare che l’odio sia l’emozione più pericolosa. Ma l’amore è altrettanto pericoloso»

«Il confine tra fede e fanatismo è sempre labile», rispose il dottor Poblocki. «Quand’è che il credo si trasforma in una motivazione? Quand’è che il giusto diventa giustificazione e la crociata diventa un crimine?»

«Non esiste potere più grande della storia, su questa terra». Will misurò a grandi passi la lunghezza della stanza. «La gente pensa che siano i confini e le frontiere a costruire le nazioni. È un’assurdità, sono le parole a farlo. Credenze, dichiarazioni, costituzioni.
Parole. Racconti. Miti. Bugie. Promesse. Storia». Will afferrò il fascio di ritagli di giornale che conservava impilati sulla sua scrivania. «Questo, e questi», fece un gesto verso gli scaffali brulicanti della biblioteca, «sono il testamento della ricca storia soprannaturale
del paese».

Grazie mille alla Fazi per avermi inviato una copia da recensire!

Recensione:


«John il Malvagio, John il Malvagio, fa il suo lavoro adagio adagio. Ti taglia la gola e ti
strappa gli ossetti, poi se li vende per due spiccioletti. »
Esistono certi libri che ti conquistano dal primo sguardo. Libri che ami ancor prima di iniziarli. Libri che, quando finalmente cominci, ti prendono ad un punto tale che non puoi far altro che pensare continuamente alla loro storia e ai personaggi e al mistero che si nasconde in quelle pagine, e che sai ti rimarranno nel cuore per molto, molto tempo.
Cover originale
Sono davvero pochi i romanzi che mi hanno fatto quest’effetto fino ad ora, per adesso mi vengono in mente solo Il Circo della Notte, Fateful e Il Sostituto (qui, qui e qui le rispettive recensioni), ma oggi La Stella Nera di New York è andata ufficialmente a far parte di quella lista.
Non avevo mai letto niente della Bray, sebbene desideri iniziare la trilogia di Gemma Doyle da mesi, ma ho trovato cosi tante recensioni positive su Goodreads che non appena ho scoperto la nuova serie The Diviners l’ho aggiunta immediatamente in wishlist.
Quando ho saputo che la Fazi avrebbe pubblicato questo libro, qualche settimana dopo la sua uscita americana, ero al settimo cielo, e quando il corriere me l’ha finalmente consegnato, ho fatto praticamente i salti di gioia.
Per certi versi questo libro mi ha ricordato Il Circo della notte, non per la storia o i personaggi (non potrebbero davvero essere più diversi), ma per le emozioni che mi ha fatto provare. In entrambi i romanzi la narrazione è in terza persona e abbraccia tutti i personaggi principali, tessendo un’intricata storia piena di mistero e magia i cui fili si uniscono solo alla fine.
Nonostante la grande lunghezza del libro (più di 500 pagine), l’ho terminato in pochi giorni, grazie allo stile scorrevole dell’autrice. Nel complesso è decisamente una lettura intensa e impegnativa , ma se si alterna con un altro libro più leggero (io per esempio ho iniziato Dark Heaven), non dovrebbe pesare più di tanto.
Non parlerò per niente della trama, la sinossi per me dice anche troppo. Questo è uno di quei libri che si devono scoprire pagina dopo pagina, capitolo dopo capitolo, senza nessuna anticipazione.     
Serie Gemma Doyle
L’ambientazione negli anni 20 è uno dei tanti punti forti del libro. Mi sembrava di essere proprio lì, in quella New York cosi mondana e sfavillante, ma allo stesso tempo cupa e misteriosa. Grazie al meraviglioso stile dell’autrice, riuscivo a percepire benissimo le emozioni dei personaggi, la loro paura e preoccupazione per un male più grande di loro, sentivo perfino l’inquietante canzoncina fischiettata di John il Malvagio, che non smette di turbinarmi in testa da una settimana. 
Ma la Bray non si è limitata a descrivere in modo fantastico quell’epoca, nel bene e nel male, ma è anche riuscita a mescolare l’atmosfera di quegli anni con la misteriosa storia narrata, amalgamando i due elementi perfettamente.
La protagonista, Evie, è sicuramente una delle migliori eroine che abbia mai incontrato. Ultimamente trovo sempre più YA in cui le protagoniste sono tutte sciatte e noiose, o semplicemente troppo normali. Sembra quasi che gli autori abbiano paura di creare un personaggio diverso e speciale. 
Con la Bray questo problema non si è presentato. Evie è intelligente, frizzante, spiritosa, testarda e coraggiosa, in una parola, unica.
E gli altri personaggi sono altrettanto fantastici. Troviamo Will, lo strambo ma intelligente zio di Evie. Mabel, migliore amica della protagonista e ragazza che vive nell’ombra dei suoi genitori, in cerca di una propria voce e personalità. Jericho, lo strano e dolcissimo aiutante di Zio Will. Sam, l’affascinante e misterioso ladro. Theta e Henry, una ballerina e un musicista alla ricerca del successo. Memphis, ragazzo con un passato problematico dal quale vuole proteggere a tutti i costi il suo fratellino Isaiah. Ed infine John Il Malvagio, uno dei cattivi più malvagi e raccapricianti che abbia mai incontrato.
Mi sento di consigliare La Stella Nera di New York a tutti gli appassionati del paranormale, sono sicura che non deluderà. Tuttavia questo non è di certo un libro che si può iniziare in qualunque momento. Si dice che ogni romanzo ha il suo momento, e se in questi giorni siete alla ricerca di una lettura leggera e/o veloce, La Stella Nera di New York non fa proprio per voi. Consiglio comunque a tutti di acquistarlo, perché è davvero un libro che merita di essere letto, prima o poi ;)
5 stelline!

23 commenti

  1. io questo libro ce l'ho già..perciò commento solo per partecipare all'iniziativa..io il potere di smaterializzarmi...:)per ovvie ragioni..adoro i tuoi post

    RispondiElimina
  2. fraghi88 come follower
    fraghi88@alice.it

    condiviso su
    https://www.facebook.com/fraghi88
    sn francesca ghiribelli.

    vorrei avere un potere paranormale: quello di poter viaggiare nel tempo e riuscire a conoscere prima che succedano gli eventi catastrofici, in modo da poter salvare il mondo dai suoi imminenti e numerosi pericoli.

    RispondiElimina
  3. ciaooo!!!

    sono molto contenta che ti sia piaciuto il libro! ero un po' dubbiosa...

    che potere paranormale vorrei avere???
    tanti xD ma il principale sarebbe poter leggere nel pensiero...mi piacerebbe molto perchè vorrei sapere quello che passa per la testa alla gente...
    me lo chiedo spesso perchè ognuno è diverso e ognuno ha i suoi pensieri! forse svelare le idee che abbiamo sarebbe un po'..."illegale"...ma la curiosità è alta! C=
    un altro potere che mi ha sempre affascinato è l'invisibilità...
    poter vedere, sentire il mondo senza che gli altri vedano te e scoprire molte cose sarebbe bellissimo, anche se si potrebbero scoprire cose non molto piacevoli :/
    wow...è bello immaginare questi poteri!!!

    ps: la mia mail: elisamorbi@gmail.com


    a presto!!!

    RispondiElimina
  4. Tutte recensioni entusiaste per questo libro...
    lo devo assolutamente avere :D
    Potere paranormale?
    Da persona che ha poco,pochissimo tempo per fare tutto e che va sempre di fretta direi in assoluto quello di fermare il tempo!!!
    E magari anche quello che ha Jim Carrey nel film Una settimana da Dio di separare le auto in coda:in tangenziale la mattina farebbe comodo ;)

    RispondiElimina
  5. Un potere paranormal può essere quello leggere nel pensiero... Sai molte persone dicono una cosa e ne pensano un'altra e dicono bugie!
    Anche quello di fermare il tempo perchè il pomeriggio è sempre poco il tempo per fare i compiti e si deve andare di fretta ^^ non voglio correre ma andare con calma!

    Email: chiarasam2000blog@hotmail.it

    RispondiElimina
  6. Che bella recensione!!! ;)

    Beh potere paranormale eh...
    Quello di prevedere le interrogazioni...xD beh non sarebbe male!
    xD
    Passando al potere paranormale ''serio'' vorrei volare, sarebbe stupendo! spesso me lo immagino! ;) sentire il vento, senza nessuna preoccupazione...
    e poi vorrei fermare il tempo! perchè io ho una paura incredile che il tempo passi troppo velocemente... insomma magari morirò(faccio le corna) senza aver fatto, detto o pensato qualcosa di bellissimo!

    RispondiElimina
  7. Il potere paranormale che mi piacerebbe avere è quello di poter viaggiare tra le dimensioni parallele, visitare mondi simili al nostro ma che per qualche variazione è diverso, sarebbe davvero bello.
    Seguo il blog ed ho condiviso su fb http://www.facebook.com/gpisciottano/posts/443088495726891
    gersus@libero.it

    RispondiElimina
  8. Bellissima recensione!
    A me piacerebbe avere il potere di far uscire tantissini brillantini dalle dita...so che è una cosa che non si è mai sentita (e forse anche un po' stupida),ma sarebbe meraviglioso!!!!
    Sbrilluccicherei dalla testa ai piedi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  9. Che potere vorrei avere?Si chiama psicometria. E' la capacità di una persona,particolarmente sensibile ,di ricostruire la “storia”di un oggetto soltanto tenendolo in mano. E'più che altro l' abilità del "conoscere" ciò che sta al di là dei limiti imposti dai sensi . penso sarebbe un dono di inestimabile valore per chi come me ama il passato ed è molto attaccato ai ricordi.

    RispondiElimina
  10. A me la saga dei Gemma Doyl e non aveva convinto, non tanto per il libro iuniziale perchè è straordinario ma per la sua conclusione. ero un pò in dubbio quindi su questo nuov romanzopero ho trovato così tante recensioni positive, una sinossi entusiasmante, una copertina molto originale e un'ambientazione (new york anni venti) che più suggestiva non può esistere che alla fine mi sono convinta!!!
    quale potere paranormale vorrei avere? nel mio intimo vorrei tanto essere una strag e manovrare gli elementi terra, fuoco, aria e acqua per fra crescere piante a mia difesa, manovrare il fuoco sulla punta delle dita, volare cullata dalle correnti e nuotare a mio agio nei fondali più nascosti. sarebbe straordinario!!!

    RispondiElimina
  11. Io non partecipo ho già un edizione ebook ^^ ma dalla tua recensione mi hai messo curiosità *_* penso che non tarderò molto a leggerlo :)

    RispondiElimina
  12. Non partecipo, visto che ho già una copia cartacea! :) L'ho divorato anch'io e non posso che concordare con te. è stata una lettura fantastica! La Bray è stata di nuovo meravigliosa con l'ambientazione e i personaggi. Evie poi è stata una rivelazione, perché temevo di trovarla antipatica come Gemma, e invece mi ha colpita positivamente, senza contare che sono scoppiata a ridere a molte delle sue battute! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono resa conto di aver commentato il weekly recap e di aver detto più o meno le stesse cose su La stella nera...vabbé, si è capito che mi è piaciuto molto! XD

      Elimina
  13. ho appena comperato un ebook e non vedo l'ora di poter riempirlo di bei libri
    se siete tutti così entusiasti di questo titolo evidentemente devo averlo
    condivido su blog, tw, g+ e fb
    mammasuperabile@gmail.com

    RispondiElimina
  14. il potere che vorrei avere èquello di poter comunicare con gli animali, amo immensamente tutti gli animali e poterli capire e interpretare e comunicare sarebbe meraviglioso!quando avevo letto la breve recensione di questo libro .....non sò non mi aveva convinto perchè non mi piaccione le ambientazioni troppo in là nel tempo, ma ora che ho letto questa recensione sono davvero curiosa e credo che meriti tanto!

    RispondiElimina
  15. ho letto molte recensioni positive su questo libro e vorrei tanto leggerlo.

    maria moccia in fb

    moccia66@hotmail.com

    RispondiElimina
  16. Ce l'ho in ebook ma non ho ancora avuto l'occasione di leggerlo, ad ogni modo, viste le numerose recensioni positive credo che sarà una delle mie prossime letture :)

    RispondiElimina
  17. Partecipo proprio perchè questo libro non mi convince 100%. Mi intriga l'ambientazione anni 20, il carattere della protagonista ed i casi che deve affrontare. Forse mi manca il romance, ma amo variare.
    COme poteri... Ne vorrei mille! MA ultimamente pagherei per poter comandare pensieri ed azioni degli ingiusti. Mi farei 4 risate a vedere il bullo subire quello che voleva far fare alla vittima!

    Ho condiviso su
    http://www.facebook.com/dianalena.reydychduchannes profilo
    http://www.facebook.com/groups/vampiresaddicted/ gruppo
    http://www.facebook.com/groups/476914632348117/

    RispondiElimina
  18. Bellissima recensione!!non vedo l'ora i leggerlo anche io!!
    non partecipo al giftaway perchè ho già l'ebook!!!
    ma ti ringrazio comunque!!!

    RispondiElimina
  19. A me piacerebbe leggere nel pensiero di altre persone! Perché molte volte determinate persone proprio non le capisco...

    RispondiElimina
  20. Bella recensione come sempre *-*
    Io lo sto leggendo ora ma lo sto provando un pochettino prolisso... ancora non ho deciso se mi piace o no però mi sa che ancora - nonostante io abbia già letto 150 pagine - non sono ancora entrare nel cuore della storia... chissà! Speriamo bene :D

    RispondiElimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)