Recensione La camera di sangue Jane Nickerson

Buon mercoledi, lettori!Ieri ho estratto i due vincitori del giveaway e ho già provveduto a contattarli!Oggi invece vi propongo la recensione di un libro letto qualche giorno fa, La camera di Sangue di Jane Nickerson!
Avrei voluto scrivere quella di City of Heavenly Fire, ma considerando che è da aprile che non pubblico una review di un libro italiano, ho dato la precedenza a La camera di sangue, rivisitazione di Barbablù uscito il novembre scorso!

La Camera di Sangue


Titolo: La camera di sangue
Autore: Jane Nickerson
Editore: Mondadori
Data di uscita: novembre 2013
Pagine: 367
Trama:
Sophia Petheram ha diciasette anni quando, dopo la morte del padre, attraversa in carrozza la selva intricata e spettrale che conduce alla tenuta di Wyndriven Abbey, in Mississippi. Qui sta per conoscere finalmente il ricco amico di famiglia che la prenderà in custodia: monsieur Bernard de Cressac.Fin dall'arrivo nella nuova dimora, Sophia si trova a vivere nel lusso più sfrenato, viziata e accontentata nei minimi capricci. La ragazza è affascinata dalla generosità e dal carisma di monsieur Bernard. Lui le impedisce, però, di ricevere visite e, in sua assenza, la affida all'occhio vigile di Odette, una giovane dama di compagnia francese. A spaventare Sophia è il passato del facoltoso tutore, sposato più volte: le sue mogli sono morte in circostanze misteriose e la ragazze ne intravede i fantasmi. Hanno tutte i capelli rossi, con sfumature color bronzo e oro. Proprio come lei... Ma se l'amore è un assassino meraviglioso, Sophia vuole scoprirne il volto.






La Bella era fortunata. La sua Bestia era un uomo nella veste di una bestia. Molto più spaventoso è una bestia nella veste di un uomo.

Amo i retelling. Ti danno una prospettiva diversa della storia, ti fanno notare elementi nuovi, ignorati, ti fanno ricordare perché l'avevi amata cosi tanto, soprattutto per quanto riguarda le fiabe.
Ho letto la storia di Barbablù da piccola, e nonostante ne fossi rimasta abbastanza terrorizzata è una delle mie fiabe preferite e fin da quando sono iniziati a uscire i primi retelling ne ho cercato uno che la riprendesse.
Volevo leggere Strands of bronze and gold (titolo molto più azzeccato di La camera di sangue) da un po' di tempo ormai, e quando me lo sono ritrovata sul kindle l'ho iniziato cercando di mantenere basse le mie aspettative. Alla fine non si è rivelata esattamente una lettura perfetta, ma con la sua atmosfera dark e gotica, i suoi personaggi che ti catturano sin dalla prima pagina, e una trama ricca di mistero e suspance, Strands of bronze and gold non ha mancato di conquistarmi.

E' il 1855. Sophia è una giovane ragazza che è cresciuta in una famiglia povera ma felice. Alla morte di suo padre, le arriva una lettera da un caro amico di famiglia, Bernard de Cressac, che le offre la possibilità di diventare suo tutore e trasferirsi nella sua tenuta in Mississipi.
Una volta arrivata a Wyndriven Abbey Sophia viene ricoperta da doni e regali da parte di Bernard, e si ritrova a vivere nella realtà che ha sempre sognato da piccola. Ma presto si accorge che dietro il lusso che Bernard le offre e il fascino che esercita su di lei vi è qualcosa di molto strano e inquietante, qualcosa che Sophia è decisa a scoprire. Cosi la ragazza inizia ad indagare sul passato di Bernard e di Wyndriven Abbey, portandone alla luce i segreti più oscuri, e realizza che la vita perfetta che lui le offre non è altro che un'illusione.

La splendida ambientazione è sicuramente uno dei punti forti del libro. Wyndriven Abbey, con i suoi corridoi all'apparenza infiniti, le stanze polverose piene di dolore e disperazione, le decine di porte chiuse a chiave e tutti gli inquietanti oggetti lasciati dalle precedenti mogli di Bernard, dà alla storia quel tocco un po' gotico che riesce ad affascinare il lettore e che mi mescola perfettamente con tutti gli altri elementi della storia.

Considerando il contesto in cui la storia è narrata, Sophia rappresenta perfettamente la tipica ragazza di quell'epoca. All'inizio del libro è una ragazza ingenua che ha sempre sognato vivere nel lusso di un luogo come Wyndriven Abbey, ma una volta che si ritrova ad affrontare i misteri che si celano dietro le sue mura, Sophia diventa sempre più riflessiva, abile, coraggiosa e soprattutto altruista. Si sacrifica continuamente per le persone che ama, per la sua famiglia, a costo della sua stessa felicità.

Bernard è un personaggio senz'altro affascinante, che cattura Sophia, e il lettore, sin dalla sua prima comparsa. Se conoscete già la storia di Barbablu, intuirete subito qual'è il suo ruolo nella storia, ma ciò non toglie alla lettura quell'aura di mistero e suspance che spinge a continuare a leggere e a scoprire cosa succederà a Sophie.


La prima parte della storia è un po' più lenta rispetto alla seconda, al contrario piena di azione, ma in ogni caso il libro si legge molto velocemente e si arriva al finale senza nemmeno accorgersene.
Concludendo ho trovato Strands of Bronze and Gold una lettura molto interessante e decisamente inquietante, che ha ben richiamato il mito di Barbablù pur introducendo diversi elementi di novità.
Leggerò sicuramente il prossimo volume della serie di retellings della Nickerson!


25 commenti

  1. Ho questo libro in wishlist da una vita ma non l'ho ancora comprato. La trama mi intriga moltissimo e non ricordando molto bene il mito di Barbablu sono sicura che la storia saprà sorprendermi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non ti ricordi benissimo la storia è meglio, io conoscendola già certe cose me le aspettavo, ed è venuto a mancare l'elemento "sorpresa" xD

      Elimina
  2. Voglio leggerlo! Nonostante quell' "decisamente inquietante" che hai messo infondo alla tua recensione, penso che mi farò coraggio e lo leggerò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah leggilo tranquillamente, è inquietante ma non troppo xD

      Elimina
  3. Voglio leggerlo assolutamente! E' già in libreria, aspetta solo di essere aperto :3 E poi l'ultima parte della recensione mi intriga moltissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggilo Chiara ;) E poi fammi sapere cosa ne pensi :D

      Elimina
  4. Mi ispira tantissimo; peccato che ho ancora troppi libri da leggere ancora mai aperti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco Ambra, io sono nella stessa situazione xD

      Elimina
  5. Ottima recensione, complimenti. Desidero leggere anch'io questo libro:)

    RispondiElimina
  6. Questo libro mi ispira davvero tanto ** se riesco a trovarlo in libreria, devo assolutamente prenderlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicura ti piacerebbe Giusy ;)

      Elimina
  7. Non lo conoscevo, ma sembra davvero intrigante. Ammetto che non ho mai amato particolarmente la fiaba di Barbablù, ma pensandoci un attimo si presta benissimo per i retelling *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si su Barbablù infatti avevo già letto un'altra rivisitazione, ma non mi aveva convinto come Camera di sangue!

      Elimina
  8. Mi ispira molto questo romanzo, sembra davvero tanto intrigante. Mi ispira poi l'epoca in cui è ambientato! Spero di riuscire prima o poi a dargli un'opportunità :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ambientazione storica è davvero ben fatta Gio, e le descrizioni erano davvero meravigliose *__*

      Elimina
  9. Sai che io non ho mai letto Barbablu? Devo recuperare!
    Sembra un retelling davvero interessante, anche a me piacciono molto, infatti molto presto leggerò anche Tiger Lily.
    L'unica cosa che non mi piace è il titolo, anche io trovo che quello originale sia decisamente meglio!

    P.S.sarà che sono orba, ma non trovo i soffioni che danno il voto al libro O_o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tiger Lily *__* Quanto ho amato quel libro!Spero ti piaccia!
      Ahah no i soffioni non li sto più usando molto, soprattutto quando non c'è una votazione netta per il libro!Camera di sangue comunque si orienterebbe verso le 4 stelline ;)

      Elimina
  10. Aggiunto alla mia lista!! =)

    RispondiElimina
  11. Risposte
    1. Spero riuscirai a leggerlo presto, Ilenia :D

      Elimina
  12. Dai allora ho fatto bene i miei acquisti ;-) posso ben sperare!

    RispondiElimina
  13. *^* Molto interessante: lo inserisco in lista :3

    RispondiElimina
  14. Wooow è da aggiungere assolutamente alla wishlist :D

    RispondiElimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)