Recensione Con te sarà diverso di Jessica Sorensen

Buongiorno, lettori!Oggi vi propongo finalmente la recensione di Con te sarà diverso di Jessica Sorensen!
Avrei davvero voluto amare questo libro, soprattutto considerando i tantissimi pareri positivi che ho sentito sulla Sorensen, ma purtroppo non è stato cosi. Sembra che con i New Adult ultimamente non me ne vada bene una, ma ora confido molto in I cento colori del blu che mi incuriosisce tantissimo (e che spero non mi deluderà).
Intanto ecco il mio pensiero, un po' positivo, un po' negativo, di The Coincidence of Callie & Kayden!Scrivere questa recensione è stato abbastanza difficile perché non sono ancora riuscita a farmi un'idea chiara sul libro. Oggettivamente è una storia carina, ed è probabile che se l'avessi letto in un altro periodo mi sarebbe anche piaciuto molto. Ma ora come ora ho trovato troppi elementi (che magari ho anche tralasciato in precedenza con altri libri) che non mi hanno convinta.

The Coincidence of Callie & Kayden (The Coincidence, #1)



Titolo: The coincidence of Callie & Kayden (Con te sarà diverso)
Autore: Jessica Sorensen
Pagine: 283
Data di uscita (USA): 13 dicembre 2012
Trama:
A volte capita di trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato. A volte capita che non ci sia nessuno lì a salvarti. E a volte capita di fare incontri che ti cambiano per sempre.Callie non ha mai creduto troppo nel destino, ma di certo la fortuna non era al suo fianco il giorno del suo dodicesimo compleanno, quando ha perso per sempre la sua innocenza. Da allora, Callie ha deciso di chiudersi in se stessa per non permettere più a nessuno di farle del male. Ma, nonostante siano ormai passati sei anni da quel terribile giorno, il suo doloroso passato la ossessiona ancora. Per Kayden, invece, la fortuna è riuscire ad arrivare a fine giornata senza scatenare la violenza di suo padre. Soffrire in silenzio è l’unico modo che conosce per sopravvivere. Ma una notte un terribile errore lo porta a sfiorare la morte, finché un angelo di nome Callie non accorre a salvarlo. Da quel momento Kayden sente che non avrà pace finché non avrà ritrovato quella bellissima ragazza che ha cambiato il suo destino. È convinto che Callie sia entrata nella sua vita per una ragione precisa. Forse anche lei ha bisogno di essere salvata…



Sono passate settimane dalla sua lettura, ma non sono ancora riuscita a capire cosa penso esattamente di The Coincidence of Callie & Kayden.
Con te sarà diverso (The Coincidence, #1)Nel complesso posso affermare che si, il libro mi è piaciuto, ma dall'altro lato non è riuscito a conquistarmi come speravo. Forse perché le mie aspettative erano troppo alte, o forse perché prima di leggerlo mi ero fatta un'idea completamente diversa della storia, ma sta di fatto che la lettura di The Coincidence of Callie & Kayden è stata più o meno piacevole...ma non meravigliosa come invece speravo.

Ciò che non mi è piaciuto affatto del libro è forse il fatto che l'autrice non abbia fatto altro che utilizzare stereotipi e cliché (neanche tanto bene), dall'inizio alla fine.
La protagonista del libro è Callie, e nel primo capitolo la vediamo come una ragazza dal passato oscuro e doloroso che, chiusa in se stessa, si isola da tutto e da tutti. Ciò che Callie desidera più di tutto è andarsene dalla sua città, dove viene costantemente presa in giro e considerata pazza. Con un salto temporale di un paio di mesi ci ritroviamo davanti a una Callie, trasferitasi all'università, più sicura, più aperta, ma che è ancora tormentata dai suoi demoni interiori. Al college Callie incontra quello che diventerà il suo migliore amico, Seth, un ragazzo che ha passato un'adolescenza difficile. Ma si ritroverà davanti anche vecchie conoscenze, tra cui Kayden, il ragazzo della sua città che lei ha salvato una notte di qualche mese prima.

Il problema principale del libro è, almeno per me, il fatto che l'autrice abbia voluto affrontare tante, troppe, tematiche molto forti e difficili, e probabilmente il fatto che abbia incontrato già molti libri NA con argomenti e trame quasi identiche non aiuta molto. E' possibile che ogni singolo personaggio abbia un passato doloroso e problematico?Mi sembra che ormai se nei New Adult se i protagonisti non sono stati abusati/stuprati/maltrattati da piccoli allora non possono considerarsi veri protagonisti.
The Redemption of Callie & Kayden (The Coincidence, #2)Più leggo libro di questo genere, più ho l'impressione che gli autori stiano sfruttando in modo eccessivo queste tematiche, e riproporle senza nemmeno qualche elemento di originalità e novità non fa che peggiorare la situazione.
Durante la lettura, ho avuto più volte la sensazione di aver già letto quella determinata scena o passo. E questo la dice lunga sul libro.
Altra cosa che non mi è piaciuta per niente è stato il modo in cui l'autrice ci ha presentato il personaggio di Daisy, ex-fidanzata di Kayden. Insomma, lo stereotipo (l'ennesimo) della bionda senza cervello come scusa per trattarla come spazzatura regge fino a un certo punto. E il fatto che sia bionda e senza cervello non significa che non provi emozioni e che non sia umana.


Per il resto, il libro si legge davvero molto velocemente, non si fa che passare da un evento tragico ad un altro fino alla fine, e che non si può nemmeno considerare un vero finale in quanto la storia si interrompe di punto in bianco. Per quanto sia curiosa di sapere come proseguirà la storia, non penso leggerò il seguito.

Ora che ne ho scritto la recensione mi sono accorta che il mio parere originariamente di tre stelline è più negativo che positivo, e che nonostante l'abbia iniziato con tutte le buone intenzioni possibili, Con te sarà diverso non è proprio riuscito a conquistarmi.


19 commenti

  1. Beh con tutti i new adult che ci sono in giro di questi tempi non è facile trovare qualcosa di originale e che colpisca. Io sono curiosa di leggerlo e ce l'ho sul reader da un po'...magari aspetto qualche pomeriggio di sole e mare per dargli una possibilità, ora proprio no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già ormai è diventato quasi impossibile xD
      Ti consiglio di leggerlo con aspettative molto basse, Rosy =)

      Elimina
  2. Io sono stata più "cattiva" nel giudicare questo libro xD
    Ma no, non mi è piaciuto :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si mi ricordo la tua recensione!Alla fine io l'avrei trovato carino in un'altro momento, ma ora proprio no xD

      Elimina
  3. Ma nooo perché? A me è piaciuto alla follia! E The redemption of Callie & Kayden ancora di più!
    Secondo me la traduzione italiana l'ha reso un romanzucolo insulso, non trovo altre spiegazioni per le miriadi di recensioni negative che ho letto :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece ho letto solo recensioni positive in giro, di negative ne ho trovate pochissime!
      Comunque io l'ho letto in lingua, quindi la traduzione non c'entra..ma come ho detto in un altro periodo probabilmente sarebbe piaciuto anche a me, in questo momento invece proprio no xD

      Elimina
  4. Concordo! Secondo me è l'autrice che dovrebbe cambiare mestiere xD
    Non è il primo libro che leggo di quest'autrice che mi delude!
    Nel complesso la lettura è piacevole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me è stato il primo invece, ero molto curiosa di leggere gli altri libri dell'autrice ma ora non molto xD

      Elimina
  5. Finalmente leggo una recensione negativa!!! xD non so, in giro trovo solo persone entusiaste di questo libro mentre io, che ho letto pochissimi NA (che a quanto pare sembra non essere il mio genere), non mi sento per nulla attratta. e concordo benissimo con te: oggigiorno se i personaggi non hanno un passato difficile o non sono stati vittime di violenze non vengono considerati. poi vogliamo parlare della copertina?! veramente orribile, almeno per i miei gusti. bene, ila, sii contenta: puoi evitare di leggerlo! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah si ti consiglio decisamente di evitarlo!Il New Adult non è nemmeno il mio genere a quanto pare, ma sono sicura che prima o poi riuscirò a trovare un bel libro xD

      Elimina
  6. Nah, non mi ispirava. C'ho visto giusto? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi di si, Mik!A me ispirava tanto, ma alla fine si è rivelata sempre la stessa storia xD

      Elimina
  7. Questo libro non ha conquistato nemmeno me...anch'io ho l'impressione che gli autori ormai stiano sfruttando in modo eccessivo queste tematiche e questo libro continuava a darmi l'impressione di già letto!! Alla fine è stata una lettura abbastanza piacevole (tutto sommato), però non mi ha convinta pienamente...i primi due libri dell'altra saga della Sorensen mi hanno convinta già di più!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io avevo intenzione di leggere qualcos'altro della Sorensen, ma ora non ne sono più cosi sicura xD Magari tra qualche mesetto!

      Elimina
  8. Non credo mi sia ancora capitato di leggere dei NA, ma in effetti, ogni volta che vado a leggerne la trama di un libro, noto quasi sempre questi aloni di tristezza e dolore... infatti la tua recensione mi ha trasmesso molta tristezza, in senso positivo, perché mi ha fatto capire che questa lettura non fa per me :)
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura :) Le trame sono più o meno sempre tutte uguali, ma prima o poi sono sicura riuscirò a trovare un libro un bel NA xD

      Elimina
  9. Uhm, mi sa che sta volta passo :P già non mi ispirava particolarmente... poi dopo la tua review mi ispira ancora meno XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti conviene proprio evitarlo, Deni ;) A me invece ispirava abbastanza, soprattutto dopo tutte le opinioni positive lette in giro xD

      Elimina
  10. Avevo intenzione di leggere qualcosa di quest'autrice ma dopo questa recensione e i commenti che ne sono derivati mi sa che passo! Soldini risparmiati ;)

    RispondiElimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)