Books into Movies: Recensione Before I Die Jenny Downham (libro+film)!

Ciao a tutti!Come vi avevo accennato nel post di qualche giorno fa, alla fine sono riuscita a vedere Now is Good (l'adattamento cinematografico di Before I Die), cosi eccomi qui con una sorta di doppia recensione del libro e del film (anche se in realtà sarà semplicemente la recensione del romanzo e un piccolo pensiero sull'adattamento).
Avevo anche pensato di pubblicare la recensione del film Città di Ossa, ma negli ultimi giorni ne abbiamo sentito parlare cosi tanto e cosi a lungo e non voglio annoiarvi ulteriormente (vi basti sapere che mi è piaciuto tanto nonostante i cambiamenti!).
Ultima cosa prima di lasciarvi alla recensione, ricordate lo speciale su Mara Dyer che avevo pensato di fare?Beh alla fine ho deciso di organizzarlo, con l'aiuto di altre due blogger, e il tutto partirà domenica 1 settembre, ma ve ne parlerò meglio nella puntata anticipata di domani del Weekly Recap (in cui spiegherò anche perché ho deciso di anticiparla)!

Before I Die


Titolo: Before I Die
Autore: Jenny Downham
Editore: David Fickling Books
Data di uscita (USA): 5 luglio 2007
Trama: Tessa ha sedici anni ed è condannata dalla leucemia. Sapendo di avere a disposizione solo qualche mese di vita e con tutta la rabbia del caso, decide di stilare una lista di cose da fare prima di morire, che la facciano sentire viva e le diano l'impressione di avere avuto una vita completa. In questa lista, la cosa n. 1 è fare sesso. Poi c'è provare qualche droga; passare un giorno a fare shopping senza limiti, comprandosi tutto quello che vuole; viaggiare; rivedere i suoi genitori (separati) di nuovo insieme. A condividere con lei questi mesi e questi desideri, c'è Zoey, una sua amica un po' "sbandata", che vuole sempre trasgredire e superare i limiti e che Tessa adora perché è l'unica che non la tratta da malata, ma anzi, cerca di farla "sballare" con lei. Inizia così la corsa di Tessa contro il tempo, fra sesso, discoteche, droghe, piccoli furti. Fino al fatale incontro con Adam e con l'amore che strapperà Tessa da ogni paura.

 RECENSIONE:

Before I Die mi ha colto completamente alla sprovvista. In wishlist da una vita, iniziato quasi per caso dopo essermi imbattuta in una delle tante recensioni su Goodreads e letto il più lentamente possibile perché non volevo arrivare al tragico quanto inevitabile finale, Before I Die si è rivelata una lettura sorprendente e allo stesso tempo estremamente dolorosa, che ho capito di amare fin dalla prima pagina e che mi è arrivata al cuore come pochi libri hanno fatto finora.


"C'è questo folle psicopatico che dice a tutti di riunirsi in un campo e dice sto per scegliere uno di voi solo uno di voi che morirà e tutti si stanno guardando attorno pensando è cosi improbabile che sia io perché ci sono migliaia di persone cosi è statisticamente improbabile e lo psicopatico cammina avanti e indietro guardando ognuno di noi e quando viene vicino a me esita e poi sorride e poi indica proprio me e dice sei tu e poi arriva lo shock che sono io e la realizzazione che certo che sono io perché non dovrei esserlo l'ho sempre saputo"

Il libro è pieno di citazioni meravigliose, ma questa è quella che mi ha colpito e scosso di più, perché è terribilmente reale. Tessa non avrebbe mai immaginato che, tra tanti, sarebbe stata proprio lei ad ammalarsi di leucemia, a soli tredici anni. Non avrebbe mai pensato che la morte avrebbe colpito proprio lei, quando ci sono cosi tante cose che desidera fare e cosi tanti posti da vedere e cosi tanti sogni da realizzare. Quando non ha ancora avuto la possibilità di vivere appieno tutto ciò che il mondo ha da offrirle.
Ma invece di lasciarsi andare e disperarsi per la sua situazione, Tessa sceglie di vivere, sceglie di concentrarsi sull'adesso e non pensare a ciò che sta inevitabilmente per arrivare.
Ed è cosi che nasce la lista, una lista di cose da fare prima di morire.

"Voglio morire a modo mio. E' la mia malattia, la mia morte, la mia scelta. E' ciò che significa die "si"

L'autrice ha deciso di affrontare temi a cui molti hanno paura di avvicinarsi, e scrivendo questo libro ha fatto una scelta incredibilmente coraggiosa.
Before I Die non è una lettura leggera, non è una storia che dopo pochi giorni si dimentica completamente. E' un libro intenso, tagliente, onesto e dal sapore amaro, che ti colpisce e ti arriva nel profondo.
La Downham non si è preoccupata di addolcirne i contorni, non ha avuto paura di renderlo reale, e questo è ciò che l'ha reso unico e meraviglioso.

Tessa è una protagonista molto diversa da quelle a cui siamo abituati. E' egoista, cinica, e amareggiata da ciò che le sta accadendo se la prende con il mondo e le persone che le stanno intorno.
Molti non l'hanno apprezzata per questo, e inizialmente anch'io ero infastidita dal suo comportamento nei confronti delle persone che l'amano e che l'hanno sempre sostenuta. Ma continuando la lettura è impossibile non provare dispiacere per lei, che ha solo diciassette anni, che sta per morire e che vuole semplicemente sentirsi viva, anche solo per un attimo.

"Capirà ciò che io già so-che la morte ci circonda tutti. E ha il sapore di metallo tra i tuoi denti."

Ho amato tutti i personaggi secondari: il padre di Tessa, che ha abbandonato tutto e tutti per prendersi cura di lei, che la ama più di ogni altra cosa e che cerca disperatamente di proteggerla da qualcosa che non può combattere. Il suo fratellino Cal, che è troppo piccolo per capire appieno ciò che sta accadendo e come comportarsi, ma che cerca comunque di stare con sua sorella che non vuole lasciar andare. Poi c'è Adam, che sceglie di innamorarsi, che sceglie di stare con lei nonostante le conseguenze e che le resta accanto fino alla fine, anche se farlo lo distrugge dentro.

"Ti amo. Ti amo. Invio questo messaggio attraverso le mie dita nelle sue, lungo le sue braccia e fino al cuore. Ascoltami. Ti amo. E mi dispiace lasciarti."

Una cosa che ho apprezzato tantissimo è che l'autrice ha reso perfettamente l'ambientazione britannica. A volte mi capita di leggere libri ambientati nel Regno Unito e di accorgermene solo quando, una volta finito, vado a cercare ulteriori informazioni su internet. Invece con Before I Die era impossibile non notare la differenza, dai dialoghi alle atmosfere al tipico slang inglese.
Avendo l'edizione originale non so se è qualcosa che è stato mantenuto anche nella versione italiana, ma dà al libro quel tocco di autenticità in più che lo rende ancora più bello.

"Cal dice che gli umani sono fatti di cenere nucleare di stelle morte. Dice che quando muoio ridiventerò polvere, sabbia, pioggia. Se è vero, voglio che mi seppelliscano proprio qui, sotto questo albero. Le sue radici affonderanno nella poltiglia del mio corpo e mi prosciugheranno. Rinascerò trasformata in fiore di  melo. In primavera mi disperderò come coriandoli e mi attaccherò alle scarpe di Cal e mamma e papà. Porteranno in tasca la polvere di seta che sarò diventata, la  spargeranno sui cuscini per dormire meglio. Che sogni li aiuterò a fare? "

Avevo deciso di iniziare prima il libro e poi vedere il film perché avevo paura di non riuscire a seguirlo o a capirlo pienamente senza conoscere la storia completa. Invece sono rimasta sorpresa ancora una volta nel realizzare che Now is Good non solo coglie appieno l'essenza del libro da cui è tratto, ma lo rispecchia in ogni singola scena e in ogni singolo dialogo.
Fantastico il cast, non avrei potuto davvero immaginare di meglio!
Dakota Fanning è stata semplicemente perfetta. Prima di vedere il film mi sono chiesta più volte perché non abbiano scelto un'attrice inglese per il ruolo, ma appena l'ho vista recitare mi sono resa conto di quanto sia adatta al personaggio di Tessa e di quanto la rispecchi, perfino il suo accento inglese, se non perfetto, era decisamente buono!
Zoey, la migliore amica di Tessa (interpretata nel film dalla Kaya Scodelario di Skins), non mi aveva particolarmente convinta nel libro, nel film invece l'ho stranamente apprezzata di più!Jeremy Irvine non ce lo vedevo molto come Adam, che avevo immaginato molto, molto diverso, ma guardandolo recitare ho cambiato idea e ora lo trovo a dir poco perfetto!

Voto,4.5 stelline! Before I Die è un libro che vale sicuramente la pena leggere, che vi farà piangere e ridere allo stesso tempo, ma che più di tutti vi farà riflettere sulle piccole cose che diamo sempre per scontate, ma che invece dovremmo imparare ad apprezzare di più.
Consigliato soprattutto ai fan di E finalmente ti dirò addio e Colpa delle Stelle!


IL TRAILER


22 commenti:

  1. Non ho letto il libro, ma ho visto il film e mi è piaciuto tantissimo, dakota fanning è perfetta per quel ruolo, l'ho amata tantissimo e ho pianto tantissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se hai amato il film, devi assolutamente leggere anche il libro ;)

      Elimina
  2. Io, purtroppo, ho visto solo il film. Wow.
    Quando è finito, mi sono chiuso in bagno e ho pianto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho versato un mare di lacrime, sia per il libro che per il film!

      Elimina
  3. Un *W* per il libro che stai leggendo :Q_
    Ho letto che, da noi, uscirà per la Piemme. Chissà quando.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sto adorando, la storia è semplicemente fantastica *__*
      Ho letto anch'io da qualche parte che sarebbe uscito in Italia, spero non ci mettano troppo!

      Elimina
  4. Credo di essere l'unica persona a cui non è piaciuto questo libro lol

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già l'avevi accennato!A molti non è piaciuto in effetti, e anch'io avevo paura mi deludesse!

      Elimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Colpa delle stelle mi ha spezzato il cuore e riaperto vecchie ferite che però a volte si ha quasi la necessità di risentire. per questo libro sono molto indecisa, chi ne parla bene, chi ne parla male, l'unica certezza è che sarà un altro colpo al cuore!!! bisogna essere preparati per leggerlo, credo che dopo colpa delle stelle io possa esserlo!!!
    ma il film c'è anche in Italiano?

    P.S. ho riscritto il commento perchè la prima versione era un disastro, troppi errori, scusa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In quanto a sensazioni, è molto simile a Colpa delle stelle, anche se ho apprezzato leggermente di più Before I Die!
      Il film in Italia non è uscito :/

      Elimina
  7. Ho letto il libro e mi è piaciuto. Da un lato però avrei preferito la terza persona, perché nel finale non si capisce nulla, mentre dall'altro lato il punto di vista di Tessa è perfetto perché conosciamo le sensazioni che lei prova..poi, come hai detto, la figura di Zoey nel libro non ha convinto nemmeno me, dava l'impressione di una persona insensibile. Il film non l'ho visto, ma da quanto ho capito c'è solo in inglese, giusto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, il finale è un pò confusionario, ma anche molto originale!
      Si il film per adesso puoi trovarlo al massimo coi sottotitoli italiani :/

      Elimina
  8. Devo assolutamente leggerlo...sembra proprio il libro perfetto per me, anche perchè ho adorato sia Colpa delle stelle che E finalmente ti dirò addio!! Devo assolutamente procurarmelo!!

    Il film di Shadowhunters è piaciuto molto anche a me, nonostante i molti cambiamenti, e sono curiosissima di saperne di più riguardo allo speciale!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh si sono sicura che lo adorerai ;)

      Elimina
  9. Ne ho sentito molto parlare, ma non ho ancora avuto l'occasione di leggerlo!

    RispondiElimina
  10. Non ho letto il libro perché ho visto prima il film ed in seguito ho saputo che era tratto da un libro. Ho guardato il film due volte, e tutte e due le volte non ho pianto,no,ho singhiozzato,quel tipo di pianto che non ti fa respirare,che ti devi cambiare la maglia perché è bagnata di lacrime. Ed era solo il film. Non so perché ha questo effetto su di me,forse la storia,o forse una vicenda così vicina..sì insomma,penso che un po' tutti abbiamo avuto un parente o un amico portato via da una malattia troppo presto. Ho delle lacrime raccolte agli angoli degli occhi anche in questo momento,mi sono venuti i brividi anche solo leggendo questa recensione e ho il tipico mal di testa che ti viene quando provi a fermare le emozioni. Non vedo l'ora di leggere il libro, che sia grazie al giveaway o che me lo compri io un giorno (si spera presto),perché si sa che il libro è sempre meglio del film ;)

    RispondiElimina
  11. non ho ancora letto questo libro ma ne ho sentito parlare molto molto bene e dopo la tua recensione sono ancora più curiosa! spero di poterlo leggere a breve :)

    RispondiElimina
  12. Non ho visto nè il film, nè letto il libro... lo voglioooooooo

    RispondiElimina
  13. Ho letto il libro e l'ho amato *-*
    Non sapevo ci fosse anche il film, dovrò assolutamente vederlo!!

    RispondiElimina
  14. wowwwww che bel libro...mi sembra davvero commuovente.....Sono davvero curiosa di leggerlo

    RispondiElimina
  15. I mean I did a video every day and published
    it even if I HATED it. There is a learning curve if you've never marketed online before.
    In fact you may have been hypnotized by the aroma of possibility
    a time or two and found yourself disappointed once you got
    on board.

    my blog post ... mlm

    RispondiElimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)