Recensione Red Rising Pierce Brown


Avrei vissuto in pace. Ma i miei nemici mi hanno trascinato in guerra. 

Red Rising è uno dei libri di cui si è parlato di più negli ultimi tempi, quindi sorvolerò sulla trama e dettagli vari e vi parlerò direttamente di quella che è la mia opinione sul romanzo. In breve, ho adorato Red Rising e lo considero sicuramente il primo volume di una delle serie più promettenti del momento. 
Ormai tendo a non leggere molti libri appartenenti al genere science fiction/distopia perché dopo averne incontrati già così tanti nel corso degli anni è diventato quasi impossibile che qualcosa di nuovo riesca a conquistarmi completamente. Ora, non ho trovato Red Rising una lettura perfetta, ma mi ha appassionato molto, e in più l'ho trovato estremamente originale e innovativo.  

L'idea da cui parte tutta la storia è a dir poco geniale, e a ciò poi si aggiungono anche un ottimo world-building e una buona caratterizzazione dei personaggi. Ho apprezzato in particolare la struttura che l'autore ha dato alla società in cui vive il protagonista, le diverse caste, la gerarchia, i richiami al mondo romano. Per quanto riguarda i personaggi invece, li ho trovati tutti molto complessi ma allo stesso tempo ben definiti. In un primo momento avevo trovato il protagonista abbastanza piatto e distaccato rispetto agli avvenimenti che lo coinvolgono (un po' anche per l'andamento lento dei primi capitoli), poi ho finito per adorare il suo sviluppo come personaggio. Ho anche apprezzato la narrazione in prima persona, che ha permesso a noi lettori di entrare a tutti gli effetti nella mente di Darrow. Dalle pagine del libro traspariva chiaramente tutto ciò che il protagonista provava, dalla disperazione e il dolore per aver perso ciò che amava, alla sua rabbia verso la società, alla determinazione a portare avanti ad ogni costo ciò che aveva iniziato. 

Come ho anticipato, la parte iniziale del libro è abbastanza lenta, il primo centinaio di pagine infatti è tutto dedicato all'introduzione della vita su Marte, e al lettore vengono fornite tante informazioni che potrebbero un po' disorientare. Tuttavia, superata questa prima parte introduttiva, veniamo trascinati nel pieno dell'azione, e da qui la storia diventa veramente interessante e non si può fare a meno di restare incollati alle pagine per sapere come continuerà.

Altro tratto tipico del romanzo è la sua imprevedibilità. In un certo momento pensi di sapere perfettamente cosa sta succedendo, e poi leggi il capitolo successivo e tutte le tue convinzioni vengono stravolte. In questo senso il libro è pieno di svolte inaspettate e colpi di scena, cosa che insieme al ritmo veloce e scorrevole della seconda parte contribuisce a rendere Red Rising una di quelle letture impossibili da abbandonare.













9 commenti:

  1. Questo libro mi incuriosisce tanto, ma non sono convinta di prenderlo. Non so dove ho letto che i protagonisti sono molto giovani e ho come l'impressione di non riuscire ad essere coinvolta...non so

    RispondiElimina
  2. Io ho Amato questo libro, non vedo l'ora di leggere il seguito, la fine ancora mi perseguita! *o*

    RispondiElimina
  3. Anch'io voglio leggerlooooooooooooo

    RispondiElimina
  4. Io devo essere l'unica al mondo a cui questo libro non è piaciuto tanto quanto agli altri xD

    RispondiElimina
  5. Io lo sto leggendo adesso e sono d'accordo sullo stile delle prime 100 pagine.

    RispondiElimina
  6. Non sai quanto mi incuriosisce Juliette, avevo solo bisogno di una recensione positiva perchè avevo molti dubbi ed uscendo da una lettura deludente non ne avevo certo bisogno di un'altra!

    RispondiElimina
  7. Io non sono tanto convinta proprio per quello che hai scritto tu: quando hai letto così tanti science-fiction\distopici è difficile trovare qualcosa di innovativo! Chissà, magari se dovessi trovarlo usato darei una chance a questo libro. Tra l'altro ne parlate tutti bene!

    RispondiElimina
  8. Avevo adocchiato questa trilogia sin da quando venne pubblicato il primo volume ma poi per un motivo o per un altro ho accantonata l'idea di leggerla e, per dirla tutta, avevo anche dimenticato che si trattasse di uno YA. Comunque la tua recensione ha ridestato il mio interesse e ora che la trilogia e completata non ho più scuse per rimandare la lettura! :)
    Inoltre ho anche letto che l'anno prossimo dovrebbe uscire una serie companion narrata dal punto di vista di un Gold (non ne sono sicuro) dopo gli eventi dell'ultimo libro, quindi devo cercare di recuperare il più presto possibile :D

    RispondiElimina
  9. Sono davvero contenta di vedere che ti è piaciuto così tanto *o* devo assolutamente trovare del tempo da dedicargli al più presto v_v che palle, vorrei leggere TUTTO e vorrei farlo SUBITO Y-Y ma le giornate di 1305 ore non me le hanno ancora inventate :c

    RispondiElimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)