Recensione Di me diranno che ho ucciso un angelo Gisella Laterza

Come promesso, ecco la recensione del bellissimo Di me diranno che ho ucciso un angelo di Gisella Laterza, che nonostante le mie basse aspettative, è riuscito a sorprendermi e a conquistarmi sin dalla prima pagina!
Ho avuto un pò di problemi a scriverne la recensione perché non avevo idea di come descrivere un romanzo del genere, e infatti alla fine mi è uscita davvero cortissima se paragonata alle mie altre recensioni, ma spero vi convinca a leggerlo ;)

Di me diranno che ho ucciso un angelo



Titolo: Di me diranno che ho ucciso un angelo
Autore: Gisella Laterza
Editore: Rizzoli
Pagine: 192
Data di uscita: 15 maggio 2013
Trama: È quasi l'alba. Aurora, di ritorno da una festa, sta per addormentarsi sul tram che la porta a casa. Forse è stanca e stordita, forse sta solo fantasticando, ma lo sconosciuto che all'improvviso le rivolge la parola ha un fascino così misterioso da non sembrare umano. In un'atmosfera sospesa tra sogno e realtà, Aurora ascolta la sua storia. La storia di un angelo caduto sulla terra per amore di una demone, deciso a compiere un lungo viaggio alla scoperta dei sentimenti umani per divenire mortale. Un'avventura che forse non è soltanto una fiaba, perché raccontare una storia - e ascoltarla - è il primo passo per farla diventare reale. 


Grazie mille all'autrice per avermi inviato una copia del libro!

RECENSIONE:

"Ci sono storie che finiscono anche se sono state belle. Ci sono storie che finiscono proprio perché sono state belle. Ci sono storie che è meglio dimenticare, e altre che ci portiamo addosso. Ci sono storie che ricordiamo piangendo, perché ogni storia è unica e irripetibile."

Non sapevo bene cosa aspettarmi da Di me diranno che ho ucciso un angelo. Inizialmente pensavo si trattasse di un semplice Young Adult sugli angeli come tanti, ma non appena ho cominciato a leggerlo mi sono resa conto che questo è un libro lontano anni luce dalle storie a cui sono abituata. L'esordio della giovanissima Gisella Laterza è un romanzo che in sole 192 pagine è riuscito a trasmettermi molto più di quanto pensassi, e che con la sua atmosfera onirica mi ha trasportato, anche se per poche ore, in un un mondo sospeso tra il sogno e la realtà, dove il tempo rallenta fino a fermarsi, dove una semplice storia ha il potere di cambiare tante vite, e dove un amore impossibile riesce a sopravvivere nonostante tutto.

"Come spiegare che per gli uomini esiste qualcosa che è al tempo stesso il più bell'incantesimo e la più pesante maledizione?
"Come può fare bene e male?" insiste lo sconosciuto.
"E' come il sole" dice Aurora "A volte riscalda, a volte brucia."

All'inizio del libro Aurora è una tipica adolescente che, dopo essersi ritrovata col cuore spezzato in una notte da dimenticare, ritorna a casa al bordo di un tram mezzo vuoto che sembra non arrivare mai a destinazione. Con l'alba che si avvicina, tutto ciò che Aurora vuole è addormentarsi e non pensare per un po' agli avvenimenti della sera precedente, ma quando uno sconosciuto, un giovane di una bellezza irreale, inumana, le si avvicina e inizia a raccontarle una storia che supera ogni sua convinzione, la ragazza si ritrova immersa in un mondo dove la realtà incontra l'immaginazione, in un viaggio alla scoperta dell'umanità che cambierà lei, e anche lo sconosciuto.

La vita è fumo?” chiese.“Sì, rispose la donna, piena di malinconia. “La vita è fumo, la vita è cenere. E l’unico modo per vivere è lasciare che entri, che penetri fino in fondo, lasciare che ti annerisca i polmoni. Ed è per questo che ti fa così paura, angelo candido: perché vivere significa inquinare se stessi. Ed è per quello che ti affascina tanto: perché la vita, proprio nell’istante in cui si consuma più intensamente, prende, nell’aria, una bella forma
E' impossibile non rimanere affascinati da questo libro, che con la sua storia cosi delicata ma allo stesso tempo forte abbastanza da contenere tanti piccoli, grandi significati in ogni singola frase, riesce a distaccarsi e a distinguersi dalle centinaia di romanzi tutti uguali che popolano le librerie. Lo stile dell'autrice è semplice, chiaro e scorrevole e, seppur acerbo, riesce a far diventare ogni singola frase poesia e fa in modo che il lettore venga completamente catturato dalla magica storia narrata.

Come avrete notato non ho rivelato molto sulla trama, questo è uno di quei romanzi di cui meno si sa, più bella sarà la lettura, quindi non siate intimiditi dalla sinossi vaga e le prime pagine un po' confusionarie, e date una possibilità a questo bellissimo libro!

Per quanto riguarda il mio rating, inizialmente gli avevo assegnato 3.5 stelline, ma dopo averci riflettuto ho deciso di alzare il mio voto a 4 stelline piene!

20 commenti

  1. Già mi incuriosiva molto questo libro...e le citazioni che hai inserito sono bellissime!! Dovrò proprio leggerlo!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avrei voluto inserire tutto il libro, ogni frase è meravigliosa *__*
      Si devi assolutamente leggerlo ;)

      Elimina
  2. ho amato questo libro nella sua semplicità, nelle sue storie, nelle sue frasi che lasciano il segno, contenta che abbia colpito anche te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo!Non vedo l'ora di leggere i prossimi lavori dell'autrice *__*

      Elimina
  3. Anche a me è piaciuto molto questo libro, è davvero magico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, "magico" è l'aggettivo più adatto per descriverlo :)

      Elimina
  4. Ne ho sentito parlare solo bene v.v
    Io ho letto il primo capitolo un paio di settimane fa... un po' per capire com'era... ma non mi aveva molto convinta! Però di sicuro lo riprenderò in mano prossimamente :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece io me ne sono innamorata dalla prima pagina!Spero ti piaccia :)

      Elimina
  5. Non so perchè, ma le storie sugli angeli non mi ispirano per niente. Ma voglio dare una possibilità a questo libri, vediamo se posso ricredermi :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ne ho letti tantissimi di libri sugli angeli, ma sono davvero pochi quelli che mi hanno colpito!Di me diranno che ho ucciso un angelo è uno di questi :)

      Elimina
  6. mi ha incuriosito moltissimo..non credevo fosse un libro che meritasse, vai a capire perchè ci si fa certe idee...bella recensione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io la pensavo come te, e invece mi ha stupito :)

      Elimina
  7. Finito in wishlist, mi hai convinta!

    RispondiElimina
  8. Non ero molto sicura, di libri sugli angeli ne ho letti tanti e la maggior parte mi aveva deluso, però le citazioni che hai inserito sono una meraviglia, credo che gli darò una possibilità.

    RispondiElimina
  9. Ero perplessa ma direi che mi hai convinta!!!!! Non riuscivo a inquadrarlo...Classico? Semplicistico? Troppo criptico??? Ma la tua recensione ha decretato che questo libro sarà letto (non si sa quando però) ;-)

    RispondiElimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)