Recensione La Colonia Sommersa Kat Falls


Titolo: La Colonia Sommersa
Autore: Kat Falls
Editore: Fazi
Collana: Lain
Grazie alla Fazi per avermi inviato una copia da recensire!!

Trama:

Un romanzo ambientato in un universo post-apocalittico in cui, a causa del riscaldamento globale, le acque hanno ricoperto gran parte della superficie terrestre. A seguito di questa catastrofe ecologica l’intero genere umano è posto di fronte alla scelta di disputarsi il poco spazio rimasto a disposizione, o spostarsi negli sconfinati abissi oceanici.
In questo universo acquatico le abitazioni hanno la forma di gigantesche meduse attorno alle quali si estendono sterminate coltivazioni sottomarine; gli uomini, la cui pelle emana uno strano bagliore, si nutrono di piccoli pesci luminescenti, hanno riserve di ossigeno liquido per respirare sott’acqua e nuotano fasciati in avveniristiche tute idrorepellenti, spostandosi a bordo di rapide vetture. È qui, tra le profondità oceaniche, che Ty Towson è nato e cresciuto, ma quando incontrerà Gemma, una ragazza che viene dal mondo emerso in cerca di suo fratello scomparso in mare, la sua vita diventerà improvvisamente più complicata. Insieme, Ty e Gemma dovranno affrontare pericolose creature e avventurarsi in remote città lungo frontiere sommerse. Più scenderanno tra i fondali più scopriranno oscuri segreti che nemmeno il mare riuscirà a nascondere.

RECENSIONE:

La Colonia Sommersa è un libro piacevole e molto ben costruito, ma mi aspettavo qualcosina in più e non nego che le mie aspettative sono state un pò deluse.

Ty è il primo bambino a essere nato e cresciuto nell'oceano, emergendo pochissime volte in superfice e vedendo praticamente mai la luce del sole. Da quando l'innalzamento delle acque ha sommerso buona parte della terra, alcune famiglie hanno deciso di trasferirsi tra i fondali marini e costruirsi lì una nuova vita. Ma quando il governo decide di tagliare le risorse alla sua comunità, Ty cerca di fare il possibile per salvare l'unica casa che abbia mai avuto.

Quando ho iniziato La Colonia Sommersa, mi aspettavo un distopico, ma se c'è un genere sotto il quale questo libro non può classificarsi, quello è la distopia.
Cover originale
Sul serio, il romanzo della Falls non ha assolutamente niente di distopico. E' a malapena un Sci-fi. Qualche catastrofe naturale ha sommerso maggior parte del mondo e ora la terraferma riesce a stento a ospitare la popolazione umana, cosi alcune famiglie decidono di trasferirsi nell'oceano. Sinceramente mi è sembrato più una specie di Young Adult Post Apocalittico con alcuni elementi Western qua e là che un distopico vero e proprio.

Molto probabilmente avrei apprezzato di più questo libro se l'avessi letto in lingua originale, perché uno dei problemi che ho avuto con La Colonia Sommersa è stata proprio la narrazione scelta per l'edizione italiana, ovvero il passato prossimo.
Non avevo mai letto niente con una narrazione del genere e all'inizio sono riuscita a stento a seguire la lettura, che ho impiegato quasi una settimana a terminare, nonostante lo stile dell'autrice non sia affatto pesante e il libro superi a stento le 300 pagine.

Fortunatamente dopo le prime 150/200 pagine diversi colpi di scena hanno riempito la storia di azione, facendo in modo che la mia attenzione si concentrasse completamente sulle scoperte di Ty e Gemma.

Ma passiamo alle cose che mi sono piaciute.
Ho adorato l'ambientazione sottomarina e la descrizione della vita in fondo l'oceano. Sotto questo punto di vista la Falls ha curato ogni aspetto del mondo da lei creato, rendendolo perfettamente realistico.
Secondo volume
Non ho avuto alcuna difficoltà a immaginare la realtà sottomarina in cui vive Ty, e ho trovato i vari elementi che rendono la vita nell'oceano fattibile, dall'ossigeno liquido alle case a forma di medusa, altrettanto realistici e verosimili.

Ho apprezzato molto il fatto che il libro sia narrato dal punto di vista di Ty. Se avrei letto l'intera storia con gli occhi di Gemma (la protagonista femminile), sono sicura che mi sarei annoiata a morte, perché ovviamente essendo una superna (che vive in superfice) non avrebbe saputo niente della vita sottomarina e sarebbe diventata la classica eroina lagnosa che viene tenuta all'oscuro di tutto.

Parlando sempre di Gemma, devo dire che è una co-protagonista forte e decisa, e come direbbe Ty, è davvero una tipa tosta.
E' pronta a tutto pur di ritrovare suo fratello, ha abbandonato perfino la sua vita sulla terraferma per lui ed è arrivata fino alla Colonia per trovarlo!

Anche il finale non mi è dispiaciuto. Non ha lasciato quasi niente in sospeso e abbiamo avuto un bel Happy End per i nostri due protagonisti. Sono curiosa di leggere il seguito!

3 stelline!

4 commenti

  1. Credo proprio che lo leggerò!!
    sono molto curiosa!ho letto molti pareri discordanti!!quindi vorrei farmi una mia opinione!!!
    complimenti per la recensione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!Beh visto il prezzo molto basso, ti consiglio di leggerlo!E' sicuramente una lettura piacevole =)

      Elimina
  2. siamo proprio sulla stessa barca D:
    odio troppo sto cavolo di passato prossimo! infatti sto ancora a metà libro -.-"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già, il passato prossimo è davvero odioso!Mi sono costretta a finirlo solo per scrivere la recensione, altrimenti l'avrei sicuramente abbandonato!!

      Elimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)