Recensione Moonlight Cyn Balog



Titolo: Moon Light
Autore: Cyn Balog
Editore: Mondadori
Pagine: 264
Prezzo: 17,00€
Trama:
Da quando lui si è trasferito a Los Angeles, la storia d'amore tra Gwen e Wish
ha trovato sfogo solo via mail e Facebook. Ora il ragazzo sta per tornare e la paura è tanta: sarà tutto come prima? Pare di sì, anzi, è meglio: Wish a scuola riscuote una nuova popolarità e Gwen, di riflesso, anche. Ma la realtà non è così semplice. Dietro il successo del giovane, infatti, si nasconde il potere di manovrare la mente delle persone, potere che ha imparato dalla setta dei Luminati...


Moonlight.Innanzitutto non capisco perchè nella versione italiana abbiano cambiato il titolo del romanzo.
Insomma,questo libro parla di stelle,e la luna non è affatto una stella,giusto?
In più anche la copertina non è granchè,è di gran lunga migliore quella originale!
Ma passando al libro,devo dire che mi è piaciuto,ma non abbastanza.
E' stato esattamente ciò che temevo:Deludente.
Mi aspettavo sicuramente quel qualcosa in più,quel colpo di scena,che però non è mai arrivato.
Era tutto troppo prevedibile!La protagonista,la storia,i personaggi secondari,perfino la parte fantasy!
Riconosco però che Gwen in alcuni punti mi ha fatto morire dal ridere.Per me Moonlight si salva solo per il lato ironico,se non fosse nemmeno divertente,entrerebbe automaticamente nella lista dei libri più brutti che ho letto.
Quasi tutto è incentrato sulla storia tra la protagonista e il suo ragazzo,sul fatto che lei si sente troppo brutta,non abbastanza per lui,che invece appare come una specie di Dio senza difetti.
Si capiva chiaro e tondo che Wish aveva qualcosa di strano,eppure Gwen,sebbene sappia già tutto,non ci crede fin quando non è lui ad ammetterlo.
La protagonista infatti sembra un burattino nelle mani di Cyn Balog,per qualche pagina acquista la lucidità necessaria per pensare:
"Wish non è più lo stesso",poi però l'autrice cala di nuovo un velo davanti gli occhi di Gwendolyn,che continuerà a ripetersi "Wish è sempre il ragazzo di 4 anni fa,come ho fatto a dubitare di lui?"per i prossimi 5 capitoli!
L'idea di base mi piace ed è molto originale,ma sarebbe stato molto meglio se l'autrice avesse approfondito di più la questione delle stelle,invece di accennarla appena.
Ripeto,questo libro si salva solo per l'ironia!
3 stelline,anche troppo direi!





2 commenti:

  1. Buono a sapersi. Lo avevo visto in libreria, ma non ero affatto convinta e, considerando anche il prezzo, avevo lasciato perdere per tempi migliori. A questo punto però credo che rimarrà sullo scaffale e mi concentrerò su altro!

    RispondiElimina
  2. Era nella mia lista desideri però non mi convinceva moltissimo!! Grazie alla tua recensione farò a meno di comprarlo!!

    RispondiElimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)